Home salute • 5 ferite emotive dell’infanzia, che persistono anche quando siamo adulti

5 ferite emotive dell’infanzia, che persistono anche quando siamo adulti

È abbastanza comune, purtroppo, che la nostra salute emotiva è danneggiato dall’infanzia. Noi spesso non sono a conoscenza di ciò che i blocchi di noi, che ci dà le vertigini o che ci fa paura.

Nella maggior parte dei casi, l’origine è in quello che abbiamo imparato quando eravamo bambini, di quelle ferite che ci hanno fatto le nostre prime esperienze con il mondo e che non siamo stati in grado di guarire.

Le ferite emotive sono esperienze dolorose dall’infanzia in forma la nostra personalità adulta, chi siamo e come possiamo affrontare le avversità.

Dobbiamo renderci consapevoli di loro e, quindi, evitare di maquillarlas, così, la più attesa di guarire, di più profondo. La paura di rivivere la sofferenza che abbiamo fatto, ci fa centinaia di maschere che solo ostacolare il nostro movimento attraverso la vita. Che è proprio quello che dobbiamo evitare.

Tradimento, umiliazione, di diffidenza, di abbandono, ingiustizia… queste Sono alcune delle lesioni che Lisa Bourbeau ci indica nel suo libro, Le cinque piaghe, che ne impediscono uno stesso. Vediamo come possiamo identificare:

1. La paura dell’abbandono

L’impotenza è il peggior nemico di chi ha vissuto l’abbandono nella sua infanzia. Immaginare quanto sia doloroso deve essere per un bambino di sentire la paura di essere soli, isolati e protetti in un mondo che non conosce.

melani sie

Come risultato, quando il bambino è indifeso si diventa adulti, si tenta di impedire il fatto di ri-soffrono l’abbandono. Pertanto, colui che ha esperienza, tendono a lasciare i loro partner come i loro progetti di anticipo. Questo è, solo ed esclusivamente, per la paura che ti fa rivivere la sofferenza.

È molto comune che queste persone parlano o penso in questo modo: “vi lascio prima che mi lasci a me”, “nessuno mi sostiene, io non sono disposto a sopportare questo”, “se stai andando, non hai mai…”.

Queste persone dovranno lavorare la paura della solitudine, la paura di essere abbandonati e la loro rifiuto del contatto fisico (abbracci, baci, il contatto sessuale, etc.). Questa ferita non è facile da curare, ma un buon inizio per cicatrizarla è di affrontare la paura di essere soli, fino al flusso di un dialogo interiore positivo e di speranza.

2. La paura del rifiuto

Questa ferita ci impedisce di accettare i nostri sentimenti, i nostri pensieri e le nostre esperienze.

La sua presenza nell’infanzia è causata dal rifiuto dei genitori, familiari o colleghi. Il dolore che viene generato da questa ferita impedisce adatta alla costruzione del sé, autostima e l’amore per la persona che soffre.

Genera pensieri di rifiuto, di non essere desiderati, e la squalifica a noi stessi.

Quel bambino è respinto, non si sente degno di affetto o comprensione e cosa fa a isolarsi per paura di ri-sperimentare la sofferenza.

È probabile che l’adulto è un bambino rifiutato è una persona sfuggente. Per questo motivo, è necessario lavorare le paure interiori, per creare situazioni di panico.

Se questo è il vostro caso, si prende cura del vostro luogo, prendere rischi e prendere decisioni per se stessi. Ogni volta che si da fastidio a meno che non si muovono e non prenderla come qualcosa di personale, che hanno dimenticato su di esso ad un certo punto. Sei l’unica persona di cui avete bisogno per vivere.

3. L’umiliazione

Questa ferita è generato quando abbiamo la sensazione che gli altri disapprovano e criticare noi. Siamo in grado di creare questi problemi dei nostri figli dicendo loro che essi sono goffo, brutto, o pesanti, nonché di aerazione loro problemi agli altri (cosa che è, purtroppo, molto comune). Questo è, senza dubbio, distrugge il bambino autostima e, quindi, ostacola la possibilità di coltivare un amore di sé è sano.

miedo

Il tipo di personalità che è generato con la frequenza di una personalità dipendente. Inoltre, abbiamo imparato ad essere “tiranni” e egoista come un meccanismo di difesa, e anche per umiliare gli altri, come uno scudo.

Dopo aver sofferto di questo tipo di esperienza è necessario che ci lavoro, e la nostra indipendenza, la nostra libertà, la nostra comprensione della necessità e paure, così come le nostre priorità.

4. Il tradimento o la paura alla fiducia

Questa ferita è aperta quando delle persone vicine al bambino di non soddisfare le loro promesse, facendo si sente tradito e truffato. Come risultato, si crea una sfiducia che può essere trasformato in invidia e altri sentimenti negativi, dal non sentirsi all’altezza di ciò che era stato promesso e ciò che gli altri hanno.

Per questi problemi nell’infanzia costruisce la personalità controller e perfezionisti. Sono persone che vogliono avere tutto legato e reatado, senza lasciare nulla al caso.

mcsss

Se si sono verificati questi problemi durante l’infanzia, è probabile che sentirete il bisogno di esercitare il controllo di alcuni altri. Questo è giustificato, spesso, dalla presenza di un carattere forte; tuttavia, diciamo che è a causa di un meccanismo di difesa, uno scudo di protezione contro delusione.

Questi individui tendono a confermare la loro errori, il loro modo di agire, rendendo l’adempimento dei loro pregiudizi. Lavoro di pazienza, di tolleranza e di saper vivere, di imparare a stare da solo e di delegare le responsabilità.

5. L’ingiustizia

Il sentimento di ingiustizia che entra in gioco in famiglie in cui il caregiver primario è freddo e autoritario. Un requisito che l’eccessiva genera sentimenti di inefficacia e inutilità, sia nell’infanzia che in età adulta.

Albert Einstein riassunto questa idea molto bene con la sua ben nota frase “siamo Tutti geni. Ma se si giudica un pesce dalla sua capacità di arrampicarsi su un albero, vivrà tutta la sua vita credendo che è stupido”.

Come risultato, coloro che soffrono di questo dolore, si può diventare una persona rigida da non ammettere le mezze misure, in qualsiasi ordine della tua vita. Essi tendono ad essere persone che cercano di essere molto significativo e raggiungere un grande potere.

È probabile che si sia creato un fanatismo per l’ordine, perfezionismo, o anche il caos. Il problema è che sono persone che adottare una linea più dura con le loro idee e, di conseguenza, hanno difficoltà a prendere decisioni in sicurezza.

Per far fronte a questi problemi, è necessario lavorare il sospetto e la rigidità mentale, con l’obiettivo di creare una maggiore flessibilità e la fiducia negli altri.

Ora che sapete le cinque ferite dell’anima che può influenzare il nostro benessere, la nostra salute e la nostra capacità di sviluppare noi stessi come individui, possiamo cominciare a guarire.

Il primo passo, come tutto nella vita, è quello di accettare che le ferite sono in noi, dare a noi stessi il permesso di arrabbiarsi e, soprattutto, per darci il tempo per superarla.

Origine dell’idea: Bourbeau, L. (2003) Le cinque ferite, che le impediscono di essere uno con se stesso. OB Stare.

Author:itadsale

Leave a Reply