Home italia • Bergamotto, proprietà nutritive, controindicazioni e benefici

Bergamotto, proprietà nutritive, controindicazioni e benefici

Tante le proprietà benefiche del bergamotto che però contiene anche qualche controindicazione: vediamo nel dettaglio come utilizzare al meglio questo agrume tipicamente italiano che può rivelarsi un perfetto alleato della salute.

proprietà bergamotto

Nella maggior parte dei casi il bergamotto viene usato sotto forma di olio essenziale: poche gocce sono sufficienti per ottenere buoni risultati. Ma succo e buccia di questo agrume può essere utilizzato anche in cucina per la preparazione delle più svariate ricette e bevande (avete mai sentito parlare di liquore al bergamotto)?

Proprietà nutritive del bergamotto

Il bergamotto è composto per la maggior parte di acqua, come gran parte della frutta. La percentuale di acqua contenuta in questo agrume è di circa da l’80 %, il resto è fatto di acido citrico, zuccheri (come fruttosio, glucosio e saccarosio), proteine, fibre alimentari, flavonoidi e vitamina C. Il bergamotto è anche ricco di sali minerali utili all’organismo: potassio e magnesio per esempio ma anche sodio e calcio. Una decina di gocce di olio essenziale di bergamotto contengono una 40ina di calorie.

Benefici del bergamotto

Bergamotto abbronzante naturale: vero ma sono anche tante altre le sue proprietà benefiche. Intanto uno studio del 2014 condotto dall’Università Magna Grecia di Catanzaro individua questo frutto come ottimi contro il colesterolo alto e di conseguenza è molto utile per proteggere la saute del cuore. L’olio essenziale è poi particolarmente usato in aromaterapia per combattere lo stress e rilassare la muscolatura del corpo. Proprio perché ha ottime proprietà rilassanti, il bergamotto ha una azione efficace contro l’insonnia perché concilia il sonno e ne migliora di gran lunga la qualità. Grazie alle sue riconosciute proprietà antibatteriche e disinfettanti, il bergamotto è anche molto utile in tutti quei casi in cui si registrano infezioni intestinali. Si può usare il bergamotto contro leucorrea e cistite e in generale contro le infezioni delle vie urinarie. Ottimi sono anche i suoi benefici sulle vie respiratorie: se utilizzato per le fumenta, il bergamotto aiuta a combattere il naso chiuso e le conseguenze più comuni del raffreddore. Infine, questo agrume possiede proprietà antimicotiche, quindi è molto indicato contro le micosi e i funghi in genere, candida compresa: basta qualche goccia aggiuntanell’acqua del bidet per portare via prurito e arrossamento.

Controindicazioni bergamotto

L’olio essenziale di questo agrume è fototossico per cui, se viene applicato sulla pelle, è poi altamente sconsigliato mettersi al sole. Inoltre l’utilizzo di questo agrume non è consigliato per chi soffre di asma bronchiale, bradicardia e glaucoma. In generale è poi sempre meglio chiedere informazioni al vostro medico circa il suo utilizzo se assumete farmaci.

► AVOCADO, PROPRIETÀ NUTRITIVE, CONTROINDICAZIONI E BENEFICI

► CACHI, PROPRIETÀ BENEFICHE E CONTROINDICAZIONI

Author:itadsale

Leave a Reply