Home salute • Come andare avanti quando nulla ci rende felici

Come andare avanti quando nulla ci rende felici

Ci sono momenti in cui nulla ci rende felici. In cui il mondo perde la sua lucentezza, le canzoni della tua musica e le risate di chi è intorno a noi, perché noi non diffondere la loro gioia.

Muoversi in questi momenti di vitale importanza, non è facile se non troviamo un motivo abbastanza forte per continuare a piedi ogni giorno. Tuttavia, questo motivo è facile da identificare: te stesso.

Quando trascuriamo i nostri bisogni emotivi, quando facciamo ciò che ci circonda ci aprisione in modo che si perde il respiro, le emozioni e il controllo della nostra esistenza, il mondo comincia ad andare a testa in giù.

Si può dare incoraggiamento, può dirci che cosa è che “il tempo guarisce tutto, e che brutta roba succede”, ma, se non siamo noi stessi a prendere le redini di ciò che accade nel nostro universo personale, a nulla serviranno le buone parole e pacche sulle spalle.

Ci sono molti momenti in cui, infatti, nulla ci rende felici. Tuttavia, non lasciare un brutto momento di trasformarsi in una brutta vita.

Noi vi spiegherà cosa fare.

Strategie di Coping quando nulla ci rende felici

Se non ci rende felici, se ci rendiamo conto di avere più di tre mesi, con l’umore del basso, con problemi di insonnia, perdita di appetito, e con l’idea che l’apatia con cui tutto ha perso interesse per noi, si consiglia di parlare con il medico.

Inoltre, si legge, “non c’è niente di simile a tutti, non tutti hanno buon gusto”

Si può essere affetti da depressione, e sempre sarà, un professionista che ci offre la diagnosi, e quali le strategie da seguire in base alle nostre esigenze.

Una volta che abbiamo escluso o confermato un problema psicologico più profondo, è necessario riflettere su questi aspetti e cercare di mettere in pratica ogni giorno.

arbol representando la inteligencia emocional

Il rispetto dei propri ritmi: il mondo è ora di andare più lentamente

Stiamo male, non possiamo e dobbiamo giocare raffreddare. Quello che ci serve sorriso o indossare maschere quando ciò che sentiamo è la tristezza e l’apatia?

Non far finta che non ci si sente o intensificarás la tua sofferenza. Hai il diritto di vivere quel momento di debolezza, di tristezza. Ci crediate o no, le emozioni negative hanno uno scopo e che è quello di farci vedere che “c’è qualcosa che abbiamo bisogno di cambiare”, per meglio adattarsi al nostro ambiente.

Rispetta questo ritmo più lento e ora ha bisogno della vostra mente e del vostro corpo. Avete bisogno di un momento di introspezione con cui assistere, porre domande, e scoprire cosa sta accadendo nel vostro interno.

Si consiglia di leggere anche “a giudicare una persona che non la definisce, si definisce per te”

Lasciare un lato quello che si sente, e scoprire che cosa avete bisogno

Sai che non va bene, in quel momento si sente la rabbia, altri di tristezza, altre volte si desidera solo per dormire e, più tardi, hai bisogno di parlare con qualcuno.

Beh, visto che sono a conoscenza del complesso merry-go-round emotivo in cui ti trovi, è il momento di lasciare in background che cosa si sente ad identificare di che cosa avete bisogno.

Ho bisogno di vedere meglio di me. Ho bisogno di trascorrere un po ‘ di tempo da solo. Ho bisogno di trovare nuove illusioni. Ho bisogno di iniziare di nuovo. Ho bisogno di smettere di sentirsi triste. Voglio sentirmi utile. Voglio amare me, come io lo meritano.

mujer al lado de un árbol pensando lo que le hace feliz

Piccole modifiche di tutti i giorni

Nessuno sta andando a sentire più felice da un momento all’altro o da un giorno all’altro. Il benessere è giorno di lavoro al giorno, cambiando poco a poco il nostro modo di pensare e di fare piccoli cambiamenti.

Oggi ho intenzione di mettere destinato a dare una lunga passeggiata, che cercherò di sfruttare al massimo. Oggi vado a controllare i miei pensieri negativi. Oggi ho intenzione di essere con un paio di amici e cercherò di parlare con loro dei loro progetti di futuro. Oggi vado a priorizarme, darmi del tempo, momenti di piacevole. Oggi ho intenzione di essere coinvolti con qualcosa di lungo termine: I apuntaré un corso, proyectaré un viaggio.

Questi piccoli cambiamenti quotidiana generare, a sua volta, significativi miglioramenti emozionale essere rimborsato a poco a poco nel nostro ben-essere.

Per essere felici è quello di rinunciare a certe cose

Per essere felici, a volte, dobbiamo essere in grado di rinunciare a certe cose, e anche di alcune persone. Tutto questo richiede un atto di grande coraggio, che non è sempre facile da realizzare.

Si consiglia di leggere anche “l’amore ha un limite, e si chiama dignità”

Dobbiamo imparare ad ascoltare i nostri bisogni, la nostra coscienza. Se ci rendiamo conto che ciò che ci circonda ci porta lontano dalla nostra essenza, ciò che sta accadendo è che rinunciamo alla nostra felicità. Rinunciare è quello di imparare come chiudere i cerchi, le fasi. È saper riconoscere ciò che non contribuisce più, che non è ciò che arricchisce e che cosa ci fa stare male. Tenete a mente anche che, a volte, non c’è colpa per giustificare la nostra infelicità. Ci sono volte in cui siamo, con le nostre paure e insicurezze, quelle che chiudono le porte al benessere.

Imparare a identificare i sabotatori interni e derríbalos. Lo sforzo è sempre valsa la pena.

Author:itadsale

Leave a Reply