Home salute • Come sopravvivere alla manipolatori di tutti i giorni

Come sopravvivere alla manipolatori di tutti i giorni

Viviamo in un mondo in cui vogliamo collaborare con gli altri, quasi mai in modo disinteressato, che è necessario e utile. Tuttavia, essa comporta un grande rischio, e che ci sono persone che portano i loro interessi personali a un altro livello, non importándoles se si calpestano e annegare nel fango che hanno al loro fianco.

Sicuramente, con questa breve descrizione, stiamo tutti pensando a qualcuno in particolare, o, almeno, ci stiamo facendo un’idea di ciò che questo significa.

In realtà, è difficile per noi che non abbiamo mai comportato come manipolatori del giorno.

Chi non ha pensato che sarebbe meglio la società che il vostro capo? Che cosa o chi sono le vittime di ingiustizia e di sofferenza che sta accadendo nel mondo intorno a noi? Chi non ha urlato qualcuno ed è stato giustificato le loro azioni?

Lo scopo di questo articolo è che, quando hai finito di leggere, conoscere, identificare e sopravvivere la manipolazione di tutti i giorni, qualcosa che, da allora, è scoraggiante sia per l’uno che per la modifica e la manipolazione.

2-vampiro-390x224

I lupi con la pelle dell’agnello

Una volta un lupo era molto affamato. Dai che ho voglia di mangiare una pecora dal gregge che abitava vicino a casa sua. Tuttavia, il pastore del gregge è stato sempre molto attento e, per i molti tentativi che ha fatto, non ha mai avuto.

Un giorno il lupo pensato di cambiare il loro aspetto in modo che fosse più facile per ottenere il loro cibo. Camminando attraverso il bosco vide una pelle di pecora, in modo che si è verificato a lei per metterlo sopra la cima a guardare come una pecora. Ha fatto così ed è andato a pascolare il gregge, appena completamente perdere completamente il pastore.

Al tramonto, per la sua protezione, il gregge è stato condotto da parte dell’azienda dove hanno trascorso la notte, lasciando la porta chiusa. Il lupo disse: “Ora, quando il pastore si è addormentato, io prendo la pecora che è più grasso e dare di me una vera festa”.

Ma quella notte, cercando il pastore, la sua famiglia cibo per il giorno dopo, era dove era in branco e afferrò il lupo, pensando che fosse un agnello. Che cosa ha sacrificato al momento.

Quando la moglie del pastore tentato di cucinare, si rese conto che non era proprio un agnello, ma un lupo. Quando ha chiamato per suo marito, che ha riconosciuto il lupo, che aveva già provato in diverse occasioni per attaccare le sue pecore.

Come tutti sappiamo, le apparenze possono ingannare. Le persone non si comportano in maniera passiva, aggressivo o passivo-aggressivo, per ispirazione divina, ma lo fanno con intenzione.

Così, i ricattatori, i vampiri emotivi e predatori si comportano in modo molto più distruttivo che i manipolatori del giorno. Non si tratta sempre di impiegare la minaccia e, naturalmente, non sempre distruggere.

pelea-manos_thumb

Infatti, si tende a excusarles proprio perché vogliamo tanto li apprezziamo, perché il loro abuso non è sempre esplicito, né costante.

Come ha dichiarato nel suo libro, Juan Carlos Vincent: “Essere una persona gentile, corretto e rispettoso nel volto della galleria di vita in più occasioni di quanto vorremmo, con un’altra faccia spregevole, aggressivo, e che si diverte a diffamare altre persone. La gentilezza è la pelle di pecora sotto il quale si nasconde il lupo. A festeggiare con loro è bello, vivere insieme può diventare un vero inferno.”

Vedi anche: 5 tipi di vampiri emotivi

Le strategie di manipolazione

I manipolatori di tutti i giorni ci fanno sentire in colpa e insensibile, siamo riusciti ad ottenere soddisfare le vostre esigenze nel modo che abbiamo appena fare quello che vogliono con la loro volontà o per forza.

La sua forma di azione non si basa nella paura, ma il senso di colpa. Il trattamento è più autentica è quella che si fa senza preavviso, senza evidenziazione.

Forse, uno dei maggiori problemi delle tattiche di manipolazione di tutti i giorni è la sua propria esistenza. Vale a dire, per passare da vittime, minacciare, o chiedere a qualcuno di fare qualcosa per noi, in cambio di un sorriso può essere molto efficace; tuttavia, non è necessario.

Che, con il loro utilizzo, una volta tanto, non succede nulla, il problema è che non abusarne, perché sappiamo di ottenere ciò che si desidera più veloce e più comodo se ci sono assertivo.

trapo_830x400

Il caso è che si tende a soffrire di frequente il fatto che qualcuno ha usato la coercizione come metodo fondamentale. In questa situazione, ci sono quelli che sono alla difensiva e ci sono quelli che passano ignaro di ciò che il manipolatore dice o fa.

Tuttavia, ignorare il fatto o non le loro petizioni, per essere sottoposto alla minaccia e la lotta per il potere produce sempre una usura.

Vivere con un manipolatore è complicato e faticoso. Questo è dovuto non solo ai tentativi di presentazione continua, ma la sua mancanza di emotivo risorse e sociale, della sua instabilità e il vuoto emotivo che mina la vostra vita interiore.

I manipolatori di tutti i giorni non pretendo di avere successo o di salita, ma non conosco altro modo per risolvere i loro problemi o raggiungere i propri interessi, oltre ad essere in grado di sostenere un “no” come risposta.

Consigliamo di leggere: Riconoscere ed evitare la manipolazione emotiva di un partner

Cerchiamo di rendere il nostro ambiente un mondo migliore

Come abbiamo discusso, in genere, tutti gli implementare strategie di gestione quotidiana. Così, quando siamo sottoposti, ci rendiamo conto che abbiamo a che fare con una persona che ha alterato.

Tuttavia, non è sorprendente che la più probabile è che l’altro pensa esattamente lo stesso di noi. Questo perché il trattamento è anche contagiosa.

Quando un rapporto è basato su di esso diventa un circolo vizioso, che è, in whiting che si morde la coda.

intox

Poi arriva la magia domanda: Chi ha iniziato a manipolare prima? Probabilmente imparato dagli altri. Proprio la stessa cosa, ma c’è sempre qualcuno che manipola più. C’è sempre uno che dà più di quanto riceve, o che offre di più, senza chiedere nulla in cambio.

Ovviamente, come per tutto nella vita, estremi non esistono. Che è, nessuno è un santo o un diavolo nella sua interezza. Con questo in mente, che cosa possiamo fare e come possiamo ripensare il rapporto?

Per ottenere chiarire e risolvere questo tipo di conflitti, cerchiamo di essere il più obiettivo possibile. Per fare questo, si tratta di ben chiedere cose come:

Chi è in cima? È più volte ciò che vuole o ciò che voglio? Qual è l’opinione prevalente? Che perderebbe di più se il rapporto dovesse rompere?

Questo ci aiuterà a vedere se il vivere insieme e condividere un vantaggio in più per noi o per gli altri, se siamo sottoposti e se le loro esigenze sono al di sopra nostra.

Se questo è vero e non ha soluzione, arriverà il momento in cui non di più e per rompere il legame che ti lega.

Non dimenticare che, prima di tutto, è necessario mantenere il vostro benessere emotivo.

Fonte: Manipolatori di tutti i giorni: un Manuale di sopravvivenza. Juan Carlos Vicente.

Immagine in evidenza per gentile concessione di Larissa Kulik

Author:itadsale

Leave a Reply