Home italia • Fibroma utero, Ulipristal evita l’isterectomia

Fibroma utero, Ulipristal evita l’isterectomia

Il fibroma uterino è il tumore benigno dell’organo più diffuso tra le donne. In caso di crescita incontrollata di solito bisogna agire chirurgicamente: l’isterectomia può essere evitata, con l’assunzione dell’Ulipristal acetato, il principio attivo della pillola dei 5 giorni dopo.

donna con dolore addominale

I sintomi più evidenti dei fibromi uterini sono un ciclo mestruale abbondante, dolore addominale, ansia, depressione, dolore nei rapporti sessuali ed anemia. Pur trattandosi di formazioni tumorali benigne, esse condizionano in maniera sostenuta quella che è la quotidianità delle donne. E se ciò non fosse abbastanza, fino ad ora anche l’approccio terapeutico, per la sua invasività rappresentava un problema. Nei casi più avanzati infatti si rende necessaria l’isterectomia, con la conseguenza impossibilità della donna di rimanere incinta. Fattore questo che quasi sempre getta le basi per un tracollo psicologico della stessa. Grazie alla possibilità di usufruire anche nel nostro paese di Ulipristal acetato (commercializzato in Italia sotto il nome di Esmya, N.d.R) approvato in Europa dal 2012 per la cura dei fibromi uterini, il decorso della malattia che porta alla sala operatoria può essere evitato. Commentano gli esperti:

I fibromi uterini sono tumori benigni che si sviluppano nella muscolatura liscia dell’utero, associati a fattori genetici e a un’alterazione dell’equilibrio ormonale. Presentano nel 50% dei casi sintomi anche molto impattanti sulla salute e sul benessere psico-fisico della donna che variano in base al numero, alla localizzazione e alle dimensioni dei fibromi, in media sotto i 5cm, ma che possono superare anche i 15-20 cm, dando la sensazione di un addome rigonfio come se la donna fosse incinta.

Tutto questo porta spesso ad uno stato di stress non indifferente, correlato a tutta una serie di impedimenti collegati al ciclo mestruale ed all’impatto fisico del fibroma sulla possibilità di praticare sport o determinate attività della donna. La “pillola dei 5 giorni dopo” può aiutare a combattere questo stato di cose, regolando il ciclo, evitando la comparsa dell’anemia e limitando le conseguenze a carico della sfera sessuale.

Per maggiori informazioni:

EllaOne

Pillola dei 5 giorni dopo

Kaspars Grinvalds

Author:itadsale

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked*

*

*