Home salute • Fugge le emozioni dolorose

Fugge le emozioni dolorose

Non siamo in grado di prendersi cura di noi, se non riusciamo a capire il concetto di responsabilità verso noi stessi e il potere delle nostre scelte e comportamenti. Questo non è facile, molte volte si devono sperimentare per trovare l’equilibrio emotivo che dobbiamo proteggere noi stessi.

Quando si soffre nella propria pelle gli effetti delle emozioni dolorose è il momento di iniziare a prendere la responsabilità per la nostra vita e la nostra salute. Diciamo che è un piccolo passo per l’acquisizione di principi e di pratiche volte alla cura personale.

Infatti, anche se è paradossale, poche cose in grado di potenziare e di elevare se stessi piuttosto che per il fatto che abbiamo la capacità e l’obbligo di influenzare la nostra vita.

A volte, tuttavia, ci cambia, annebbia la mente e ci sono schiaccianti, sottraendo punti per i nostri impulsi positivi.

escapa emoc

Quali sono le emozioni dolorose?

Per proteggere noi e la cura per noi, dobbiamo essere consapevoli di ciò che le emozioni sono dolorose. Vale a dire, ogni emozione ha qualcosa da dirci, ma il loro squilibrio è quello che è tutto patologiche.

In breve, non tutte le emozioni negative sono disfunzionali e non tutte le emozioni positive sono adattivi o sano. Che è, c’è una differenza tra la tristezza e la depressione, o tra la preoccupazione e l’ansia. Diamo un’occhiata più da vicino…

Le emozioni appropriate

Emozioni appropriate sono quelle che non ci impediscono di sviluppare noi stessi, perché ci offrono la possibilità di continuare a crescere e aumentare la buona percezione che abbiamo di noi stessi.

In questo senso, è anche necessario fare una distinzione tra emozioni corretto, positivo e negativo. Come si può immaginare, l’amore, il piacere, la gioia e la curiosità appartenenti al gruppo di emozioni e sentimenti positivi che ci permettono di continuare a crescere.

D’altra parte, il dolore, la tristezza, la frustrazione o disagio risulterebbero essere le emozioni negative e appropriato. Si può trovare, è difficile capire che qualcosa che crea disagio di essere utile, ma se ci fermiamo a riflettere su tutto ciò che ci porta ci rendiamo conto di quanto sia necessario per la nostra evoluzione.

d12236c20786da6a57f5537f5156d812

Emozioni inappropriate

L’emozione inadeguata sono davvero doloroso, perché ci portano solo sentimenti negativi come il disagio e la sofferenza che ci ferma e minare la nostra capacità.

Come abbiamo descritto in precedenza, ci sono emozioni positive che sono inadeguati, in quanto interferiscono nel raggiungimento dei nostri obiettivi e le finalità. In questo senso, troviamo la retorica, l’arroganza, o la gioia derivante di eccessivo ottimismo.

Per parte sua, l’emozione inadeguata negativo si riflette nella rabbia, la depressione, l’ansia, la disperazione, la disperazione, senso di impotenza o di inutilità.

Questi aumentare la percezione soggettiva di disagio, di frustrazione, bloccando le azioni che facilitano il coronamento di difficoltà nel processo di crescita.

Le bandiere rosse che indicano problemi emotivi

Trascurare spesso la pulizia della nostra interiorità, e le nostre emozioni. Infatti, capita spesso di vedere inutile pensare, e di eseguire il debug del nostro passato, anche se siamo consapevoli che le nostre esperienze sono depositati nel nostro interno.

Come abbiamo già detto in altre occasioni, facendo questo, siamo agire irrazionalmente, è come se una allergiche alla polvere da nascondere sotto il tappeto supponendo che così non sta andando a influenzare voi.

dejar ir

Comunque, ci sono alcuni indicatori che ci danno l’indizio che ci sono probabilità di essere affetti da qualche avvelenamento emotivo. Qui sono alcuni di loro:

Sintomi fisici

Stanchezza o fatica, lentezza di pensiero, di parola e di movimento, le ore di sonno eccessivo o insonnia, ripetuti incubi, fluttuazioni di peso, i reclami, i dolori costante, tremori, agitazione, ecc

Sintomi mentali

Cognitive costante preoccupazione, pensieri di impotenza, blocco mentale, tentativi di suicidio, di disperazione, ecc

Umore

Rumiaciones, nervosismo, irritabilità, angoscia, apatia, incapacità di sentire, ecc

Comportamenti

Vspylchivost, compulsioni, i controlli, l’incapacità o la mancanza di interesse per lo svolgimento di attività diverse, ecc

Come possiamo sfuggire?

Come a suo tempo disse Epícteto, “ciò che è inquietante non sono i fatti, ma quello che pensiamo su di loro.” Pertanto, è importante sapere come identificare, esprimere e valutare le nostre emozioni in modo strategico. Andiamo a vedere di seguito:

1. Esprimere e parlare dei nostri sentimenti e delle emozioni

A volte non abbiamo bisogno di una mente brillante a parlare di noi, ma un paziente di cuore per ascoltare. Ricordate che le emozioni sono nato per essere espresso, in modo che li mantengono per paura o per ignoranza, è un modo di offuscare la realtà.

Per esempio, se si accumulano tristezza, si può facilitare l’insorgenza di depressione.

2. Analizzando le credenze che sostengono le emozioni dolorose

È normale che ci si preoccupa di eseguire in studi o al lavoro, ma non dobbiamo “terribilizar” i fallimenti che abbiamo, quindi cercheremo di alimentare sentimenti di ansia.

La stessa cosa accade con la depressione e la tristezza. Non è lo stesso pensiero che “è terribile che il nostro figlio è andato da casa”, che credono che “se è vero che ci rende tristi che è andato, è normale che hai fatto”.

Questo stesso ragionamento possiamo stampo di emozioni diverse. In questo modo, dobbiamo lottare per evitare la vergogna, ma non la delusione, per rimuovere il senso di colpa, ma non il rimorso, e di sbarazzarsi di rabbia, ma non la rabbia.

3. La trasformazione, il rilascio, e purificare i sentimenti e le emozioni

Non vale la pena di analizzare le nostre emozioni e le credenze che li caratterizzano, dobbiamo essere disposti a cambiare e di sbarazzarsi di impropria.

Potrebbe essere inevitabile per rimangono una parte di “insalubrità” le nostre emozioni e pensieri, ma quello che abbiamo chiaro è che non dobbiamo dargli da mangiare.

Author:itadsale

Leave a Reply