Home salute • Maturo è quello di essere felice di sapere che non tutto è perfetto

Maturo è quello di essere felice di sapere che non tutto è perfetto

Maturo è quello di essere felice di sapere che non tutto è perfetto. È, per crescere, imparare, progredire, evolversi con la vita e i ritmi, che può portare a scegliere una.

È per scalare la montagna e confrontare esperienze, di rafforzare noi stessi, con i sentimenti di noi l’obbligo di avere a che fare con il disagio è una fonte di apprendimento, di cambiamento e di crescita.

Con il tempo si impara che non c’è amore più potente della stessa, e che questa è la base della nostra capacità di vita. Perché vogliamo assumere il nostro punto di appoggio, la nostra stampella di rialzarsi dopo ogni caduta e che il nostro fratture meno doloroso.

Maturità emotiva è un settore in crescita che è accreditato con il passare degli anni e con il danno. In quest’ultimo senso, è curioso come si cresce in particolare nei momenti di maggiore complicazione e la sofferenza.

Al momento dei manuali per quasi tutto, ci manca un “Manuale di vita per maturare” e crescere tra la moltitudine di messaggi che ci dicono cosa dobbiamo e cosa non dobbiamo essere, come quello che abbiamo e che non dobbiamo raggiungere.

dolor emocional curar

Tuttavia, anche se c’è un libro che è titulase “Manuale di vita per maturo”, non c’è nessuna formula magica per farlo. Ognuno ha un suo ritmo, e il suo picco, quindi non c’è nessun algoritmo in grado di determinare quanto una persona ha, o è destinato a crescere.

“La maturità è quello che devo raggiungere per quando non ho bisogno di giudicare o accusare qualcuno o qualcosa per quello che mi succede”

-Anthony de Mello-

Alcuni segni di maturità emotiva

Generalmente c’è un momento a suo modo emotivo che ci fa chiedere a noi stessi qual è la qualità del percorso che stiamo facendo. Quali sono i segni che ci dicono che i nostri evoluzione emotivamente?

So come dire addio

La emotivamente maturo sapere che la vita è molto meglio se si vive in libertà. Quindi, lasciare andare ciò che non appartiene più a loro, per loro capire che, guardando al passato ci impedisce di fasi di chiusura e di guarire le nostre ferite emotive.

Visita questo articolo: 6 passi per guarire le ferite emotive dell’infanzia

el dolor emocional es el que más tarda en sanar

Andare con il flusso della vita e pulire il dolore emotivo

Quando abbiamo imparato a sufficienza dal nostro dolore, rimuovere la paura di guardare nel profondo di se stessi per guarire il nostro passato emotivo e salire una nuova fase nella vita.

Sai quello che pensa e sente e di essere in grado di parlare

Lasciando a controllare il nostro dentro di noi, non può sfuggire, ma piuttosto per consentire il negativo in passato per gestire il craving nella nostra vita attuale. E questo, naturalmente, sottrarre spazio per il positivo e, inoltre, non fa male. Fa molto male.

La chiarezza mentale delle persone mature è in contrasto con la pigrizia e la costante caos di persone che non hanno raggiunto questo punto di maturazione. Pertanto, la maturità mentale aiuta a risolvere problemi di vita quotidiana in un modo efficace.

Smettere di lamentarsi

Le persone mature hanno imparato che o si cambia o si accettano, ma non c’è nulla di cui lamentarsi.

las heridas emocionales duelen

Entrare in empatia con gli altri senza sentirsi sopraffatti

Le persone mature sono in grado di governare e di gestire le proprie emozioni e che ottengono.

Leggi anche: la Fuga da emozioni dolorose

Non punire se stessi per commettere errori

Gli errori sono il modo migliore per imparare, in quanto ci aiuta a capire ciò che abbiamo perso. Pertanto, le persone mature non sono puniti dal loro limiti, ma cerchiamo di lavorare per migliorare la loro.

Emotivo apertura

Quando non si evolvono, si rendono conto che gli scudi solo ostacolare il progresso. Si possono mettere le barriere per essere utile ad un certo punto, ma quello che è importante è che prendiamo per tempo.

mujer con cerradura

Le persone mature godere così tanto tempo in solitudine, come un momento di condivisione

Il testo che vi presentiamo di seguito è attribuita a Charles Chaplin. Se o non il suo autore, è una bella riflessione, di andirivieni che si tratta di camminare attraverso la vita, matura e di cambiamento.

Dal momento che ho perdonato errori quasi imperdonabili. Provare a sostituire persone insostituibili, per dimenticare le persone indimenticabili. Da quando ho fatto le cose d’impulso. Mi ha deluso con alcune persone, ma mi ha deluso qualcuno.

Già abbracciato da proteggere. Ho riso quando ho potuto. Ho già fatto eterni amici. Perché ho amato e sono stato amato, ma mi è stato anche respinto. Già, sono stato amato e non ho mai conosciuto l’amore.

Come ho gridato e saltato di felicità. Ho già vissuto d’amore e ho fatto giuramenti di eterno, ma ho anche rotto e molti.

Come ho pianto ascoltando la musica e la visualizzazione di foto. Da quando ho chiamato solo per sentire una voce. Sono caduto nell’amore con un sorriso. Come ho pensato che stavo per morire tanta nostalgia…

Avevo paura di perdere qualcuno di speciale (e si finisce di perdere), ma sono sopravvissuto!

Ed è ancora vivo!

Non ho più il passaggio attraverso la vita. E non è necessario passare…

¡¡¡LIVE!!!

È buono per andare a combattere con determinazione, abbracciare la vita e vivere con passione. Perdere con classe e vincere con coraggio, perché il mondo appartiene a chi osa e la vita è molto di più per essere trascurabile.

Author:itadsale

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked*

*

*