Home italia • Nella mente di un ragazzo autistico

Nella mente di un ragazzo autistico

Cosa si nasconde nella mente di un ragazzo autistico? La storia di Gordy Baylinson, un ragazzo americano affetto da autismo e non in grado di comunicare per via della malattia, ci apre una finestra importante su una patologia che è ancora troppo poco conosciuta.

gordy baylinson

Per 14 anni i genitori di questo giovane hanno pensato che lo stesso non capisse assolutamente l’ambiente che lo circondava, men che mai ciò che loro dicevano. E’ stata quindi una sorpresa ed un momento importante quando grazie ad una specialista in comunicazione facilitata (nel caso specifico una tecnica chiamata “Rapid Prompting Method“, N.d.R.), il ragazzo è stato in grado di iniziare a comunicare con le persone a lui vicine.  E metterle a conoscenza del fatto di essere in grado di capire perfettamente tutto ciò che è intorno a lui e ciò che viene detto. E che l’autismo nonostante tutto non ha minato la sua voglia di vivere. Non gli importa di essere limitato da un corpo che si comporta come un “bambino di 5 anni ubriaco“: lui si ama e si accetta così come è. Ed è intenzionato ad utilizzare le tecniche di comunicazione apprese sia per realizzare i propri sogni sia per insegnare agli altri a comprendere l’autismo e le persone che ne sono affette.

Importante e toccante è stata la lettera che ha scritto all’organizzatore della notte per l’autismo della sua città. Eccola:

Ho sentito molto forte la necessità di scriverle oggi per darle uno sguardo all’interno dei collegamenti scollegati che si suppone dovrebbero far lavorare il mio cervello in armonia. Il mio cervello, che è molto simile al suo, sa cosa vuole e come renderlo chiaro. Il mio corpo, che è come un ubriaco bambino di quasi 1,80 di altezza, fa resistenza. Questa lettera non è una richiesta di pietà. Non è quello che sto cercando. Amo me stesso per come sono, corpo di bambino ubriaco e tutto. Questa lettera è però una richiesta di attenzione, riconoscimento ed accettazione.

Ed è proprio questo che manca. Spesso la tecnica della comunicazione facilitata è mal vista. Perché se è in grado di aprire tali finestre sulla mente di un ragazzo affetto da autismo?

E’ possibile leggere la lettera del ragazzo per intero qui.

Evan Baylinson Facebook

Author:itadsale

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked*

*

*