Home salute • Usi medicinali di Calendula

Usi medicinali di Calendula

Calendula (Calendula officinalis) è conosciuto per lungo tempo a causa della sua efficacia nel trattamento di piccole ferite e lesioni sulla pelle. Mentre la maggior parte degli studi scientifici sulle applicazioni di calendula è eseguita su animali, nella pratica della medicina naturale continuare a utilizzare questa pianta per diverse condizioni, ottenendo sempre ottimi risultati.

Se volete sapere quali sono i principali utilizzi della calendula, vi invitiamo a continuare la lettura.

Per alleviare la dermatite acuta.

Uno studio in donne che ricevono un trattamento con radiazioni per il cancro al seno ha dimostrato che una crema con estratto di calendula, applicato due volte al giorno, è stato molto utile per ridurre l’infiammazione della pelle (dermatite acuta) causate dalle radiazioni. Inoltre, la calendula è utilizzato anche per alleviare il rossore causato da punture di insetti, ustioni di lieve entità e per aiutare a guarire le piccole ferite della pelle, tra gli altri.

Olio di Calendula, olio di ringiovanire la vostra pelle.

Olio di Calendula, olio contiene numerosi agenti antiossidanti chiamati flavonoidi, in grado di eliminare i radicali liberi dal corpo e rallentare il processo ossidativo delle cellule, mantenendo la pelle sana e giovane per un tempo più lungo.

L’olio di calendula, olio idrata la pelle e stimola la produzione di collagene, aiutando a eliminare le rughe e mantenere la fermezza della pelle.

Infuso di calendula.

Il tè della calendula, che ha molte applicazioni medicinali. Questo fiore può essere usato per alleviare l’infiammazione nei casi di ulcera gastrica, gastrite, o enterite. L’infuso di calendula può anche essere utile per alleviare il mal di gola, o (una volta che si è raffreddato) di applicare per gli occhi e alleviare l’infiammazione che causa la congiuntivite. Per preparare il tè di calendula, mettere due cucchiai di petali secchi in acqua bollente (200 ml) per 10 minuti. Si può richiedere fino a tre tazze di tè di calendula per giorno.

Come antibatterico e anti-fungine.

Studi scientifici hanno dimostrato che l’estratto acquoso di calendula contiene saponine, flavonoidi, tannini e polisaccaridi che conferiscono anti-fungine e anti-batteriche. Pertanto, l’estratto di calendula può essere utilizzato come antisettico su piccole ferite sulla pelle, per prevenire l’infezione di varici, ulcere o piaghe da decubito lesioni da decubito.

Altri usi

A quanto pare, la derivata della calendula può essere utile per stimolare la funzione epatica e la secrezione della bile. Altri studi mostrano che la calendula, che può aiutare a ridurre il dolore causato da infezioni dell’orecchio, in quanto questo sarebbe un lieve effetto anestetico.

Precauzioni nell’uso di calendula

Come si può vedere, gli usi medicinali della calendula, che sono davvero molto vari. Tuttavia, prima di prendere un infuso di calendula o di applicare un estratto sulla pelle, è necessario prendere in considerazione alcune possibili interazioni e controindicazioni al suo uso. I più importanti sono i seguenti:

Le allergie. Molte persone sono allergiche alla calendula o di altre piante della stessa famiglia, può apparire l’infiammazione della pelle, e persino shock anafilattico in pazienti allergici. La gravidanza e l’allattamento al seno. Non è raccomandato l’uso di estratti di calendula durante la gravidanza e l’allattamento, ancora, non sono stati studiati gli effetti che potrebbe avere sul bambino. Bambini. Si raccomanda inoltre l’utilizzo di derivati di calendula nei bambini. Interazione con farmaci sedativi. A quanto pare, la calendula può potenziare l’effetto sedativo di alcuni farmaci, come le benzodiazepine o barbiturici. Nel caso In cui si utilizza uno di questi farmaci, si dovrebbe utilizzare calendula con attenzione.

Se i sintomi persistono o se l’uso di calendula compaiono reazioni avverse, non esitate a consultare il vostro medico.

Author:itadsale

Leave a Reply